.
Annunci online

alamesondeluligan
Difendo la democrazia perchè difendo i miei hobbies


Diario


9 luglio 2008

Messaggio agli sfigatissimi di piazza navona

Vi brucia il culo ?!? ....brucia brucia ......e avanti così, che, in mezzo a guitti e giullari, anche gli avanzi del pattume culturale sessantotto-comunista italiano troveranno la loro inesorabile fine nella discarica della storia repubblicana insieme ai nemici giurati di un tempo......
Termovalorizzati per sempre. Che ironia della sorte.
Ed affanculo .....lentamente.......inevitabilmente .....inesorabilmente ci andrete ogni giorno voi, figli di un sol dell'avvenire minore e di una "rivoluzione" vigliaccamente mai provata ed io, ruttando, ballo già da ora sulle vostre insegne o meglio su ciò che ne resta, cioè niente.
Uligano





permalink | inviato da alamesondeluligan il 9/7/2008 alle 13:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 aprile 2008

Il mio commento elettorale

E' all'insegna del mio solito fair play che commenterò la grande vittoria elettorale del Berluska e i suoi Vichinghi e che sancisce un fatto di portata storica e che è sempre stato un mio sogno e cioè di non vedere più nessun comunista dichiarato e sfacciato nel parlamento italiano, che poi minchia era anche ora dopo 63 anni.............

Quindi, ora....... fair play .......!!!

INTUCULO LA SINISTRA ARCOBALENO !!!!!!!!

Uligano

PS Che poi l'arcobaleno è di tutti grandi e piccini e celo riprendiamo !




permalink | inviato da alamesondeluligan il 15/4/2008 alle 11:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 gennaio 2008

Vanno a casa davvero, stavolta vanno a casa !

L'avevo scritto già tre mesi fa, ora volentieri ripubblico ma, nel frattempo, con la giusta moderazione rendo onore al presidente del consiglio uscente Romano Prodi: mavattene affanculo e non farti più rivedere, imbecille !!!!

Scrivevo dunque il 23 ottobre 2007:

"Rompo nuovamente il mio lungo silenzio composto da lunghissimi mesi di cazzi miei con tantissimi bassi e pochissimi alti per esultare di fronte all'avvenire dell'ineluttabile: il pagliaccio di bologna se ne va casa per sparire, spero per sempre, dal panorama politico mondiale.
Nessuna pietà, nessun onore delle armi: non ho mai usato giri di parole sul mio blog, infatti prodi mi faceva, mi fa e mi farà sempre schifo come almeno la metà dei suoi ministri e tutta la pletora paleontologica e post-comunista che componeva il suo governo illegittimo, prossimo al trapasso.
Premetto che non sono stato nel frattempo contagiato da nessuna forma di grillismo e che considero i giullari di corte e del sistema per quello che sono: finita la festa se ne vanno a casa anche loro insieme alle baldracche, restano armigeri e cavalieri, cioè coloro che scrivono la storia nei secoli dei secoli.

La politica è una cosa serissima, mettiamocelo in testa, e la gestione della cosa pubblica è il lavoro più difficile ed impopolare del mondo e qualcuno lo deve fare partendo da un dato fondamentale in democrazia (ovviamente inutile nelle dittature): IL CONSENSO.
Questo governo il consenso non l'ha mai avuto: nè prima delle elezioni, nè dopo le elezioni, tantomeno durante la sua breve vita. Sono inoltre riusciti, sbagliando qualsiasi cosa abbiano deciso di fare cioè TUTTO, in qualcosa che è incredibilmente unico, tranne che in paesi come la birmania: fare incazzare TUTTA l'opinione pubblica, TUTTI i soggetti economici, TUTTA la stampa. Ora Berluska è veramente il De Gaulle d'Italia rispetto a questi nani politici, questa spazzatura della storia della politica. Addio pecoraro scanio addio diliberto arrivederci a mai companeros bertinotti. Dopo le elezioni di marzo non conterete più un cazzo, salvo rigurgiti masochisti improvvisi da parte degli italiani.

Si poteva evitare questo anno vergognoso ? Si poteva evitare di scolpire nella memoria collettiva che questa è stata e sempre sarà la peggior legislatura di sempre nella storia d'italia, roma imperiale compresa (se la gioca giusto giusto con il fascismo di salò) ? Si poteva evitare la grande rapina della finanziaria dello scorso anno ?
Sì. Si poteva, ed ecco perchè qualsiasi centro-destra, ache si chiamasse pippo o cicciolina, vincerà le prossime elezioni con qualsiasi sistema, sondaggio, campagna elettorale, potere forte ostile. Allo stadio si dice: non ci sono cazzi.
60 a 40 minimo. E non quoto la scommessa. La do a zero perchè è ovvio.

Si poteva fare quello che tutti hanno pensato ma solo Berlusconi (stavolta maiuscolo in tutti i sensi) ha avuto il coraggio di dire: mettiamoci d'accordo e palla al centro ?
Si. Si poteva, lo avevano capito anche i bambini dell'asilo.
Era perfino semplice, ovvio, chiaro, limpido e cristallino e sopratutto utile per l'Italia intera.
Tutta l'Italia. Dalle alpi alla sicilia.
Invece no. Niente da fare. Mortadella ha detto che durava cinque anni e che ci pensava lui...... 
Macchè....un anno di schifo ed eccoci qua.
Si vota a marzo".
 
ULIGANO




permalink | inviato da alamesondeluligan il 21/1/2008 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


15 gennaio 2008

Non porgeremo l'altra guancia.....

Il 2008 comincia con un'altro spaventoso allarme costituzionale: in Italia la libertà di parola non è più garantita nemmeno ad un Papa. Io a questo punto mi metto nei panni di un uomo qualunque, un qualcuno che non si arrenda agli imperativi culturali della sinistra-nazista italiana......a quando il carcere e la riedizione dei lagher e dei gulag ? Quando cominceranno a bruciare i libri ed a cadere le vetrine ? Quando ci si dovrà arruolare a forza nelle squadracce di partito ? Quando si dovrà ingoiare l'olio di ricino ? Quando saremo costretti a chiedere perdono a Dio e...... non porgeremo più l'altra guancia.....!?!? Quando saremo di nuovo in guerra per la libertà e la democrazia ? Quando ?

Uligano




permalink | inviato da alamesondeluligan il 15/1/2008 alle 18:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


23 ottobre 2007

Vanno a casa ! Vanno a casa

Rompo nuovamente il mio lungo silenzio composto da lunghissimi mesi di cazzi miei con tantissimi bassi e pochissimi alti per esultare di fronte all'avvenire dell'ineluttabile: il pagliaccio di bologna se ne va casa per sparire, spero per sempre, dal panorama politico mondiale.
Nessuna pietà, nessun onore delle armi: non ho mai usato giri di parole sul mio blog, infatti prodi mi faceva, mi fa e mi farà sempre schifo come almeno la metà dei suoi ministri e tutta la pletora paleontologica e post-comunista che componeva il suo governo illegittimo, prossimo al trapasso.
Premetto che non sono stato nel frattempo contagiato da nessuna forma di grillismo e che considero i giullari di corte e del sistema per quello che sono: finita la festa se ne vanno a casa anche loro insieme alle baldracche, restano armigeri e cavalieri, cioè coloro che scrivono la storia nei secoli dei secoli.

La politica è una cosa serissima, mettiamocelo in testa, e la gestione della cosa pubblica è il lavoro più difficile ed impopolare del mondo e qualcuno lo deve fare partendo da un dato fondamentale in democrazia (ovviamente inutile nelle dittature): IL CONSENSO.
Questo governo il consenso non l'ha mai avuto: nè prima delle elezioni, nè dopo le elezioni, tantomeno durante la sua breve vita. Sono inoltre riusciti, sbagliando qualsiasi cosa abbiano deciso di fare cioè TUTTO, in qualcosa che è incredibilmente unico, tranne che in paesi come la birmania: fare incazzare TUTTA l'opinione pubblica, TUTTI i soggetti economici, TUTTA la stampa. Ora Berluska è veramente il De Gaulle d'Italia rispetto a questi nani politici, questa spazzatura della storia della politica. Addio pecoraro scanio addio diliberto arrivederci a mai companeros bertinotti. Dopo le elezioni di marzo non conterete più un cazzo, salvo rigurgiti masochisti improvvisi da parte degli italiani.

Si poteva evitare questo anno vergognoso ? Si poteva evitare di scolpire nella memoria collettiva che questa è stata e sempre sarà la peggior legislatura di sempre nella storia d'italia, roma imperiale compresa (se la gioca giusto giusto con il fascismo di salò) ? Si poteva evitare la grande rapina della finanziaria dello scorso anno ?
Sì. Si poteva, ed ecco perchè qualsiasi centro-destra, ache si chiamasse pippo o cicciolina, vincerà le prossime elezioni con qualsiasi sistema, sondaggio, campagna elettorale, potere forte ostile. Allo stadio si dice: non ci sono cazzi.
60 a 40 minimo. E non quoto la scommessa. La do a zero perchè è ovvio.

Si poteva fare quello che tutti hanno pensato ma solo Berlusconi (stavolta maiuscolo in tutti i sensi) ha avuto il coraggio di dire: mettiamoci d'accordo e palla al centro ?
Si. Si poteva, lo avevano capito anche i bambini dell'asilo.
Era perfino semplice, ovvio, chiaro, limpido e cristallino e sopratutto utile per l'Italia intera.
Tutta l'Italia. Dalle alpi alla sicilia.
Invece no. Niente da fare. Mortadella ha detto che durava cinque anni e che ci pensava lui...... 
Macchè....un anno di schifo ed eccoci qua.
Si vota a marzo.
 
ULIGANO




permalink | inviato da alamesondeluligan il 23/10/2007 alle 12:23 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


29 maggio 2007

Rivincite di maggio

Il Milan o la politica (minuscolo) ??
E' ovvio che nella mia personale scala di valori Milan - Liverpool rappresenti l'esempio supremo di rivincita. E' ovvio che se mi chiamo Uligano un motivo ci sarà e che la serata di due anni fa era rimasta indelebile nella classifica delle delusioni in generale. Esattamente come quella elettorale del maggio scorso, con l'ascesa del mortadella & company al potere.
E' altrettanto ovvio che il destino è talmente beffardo a volte da essere proprio bastardo: non si spiegherebbe altrimenti il tiro che finisce in porta all'ultimo minuto del primo tempo dopo aver colpito le costole di Pippo e che condizionerà il grandissimo risultato finale ed il meritato trionfo milanista in Coppa Campioni.
Ma nella politica (minuscolo) la rivincita deve essere considerata con molta razionalità. Ora è chiaro anche al cretino del villaggio che qualunque voto il cittadino sia chiamato a dare (da ieri compreso in poi) sarà un voto che dovrà sempre e comunque andare in culo a questo governo (che la storia processerà senza remore come il peggiore di sempre). Far tornare i conti facendo pagare sempre agli stessi è impopolare anche quando si divide il conto della pizza, figuriamoci se la cosa coinvolge sessanta milioni di persone. Solo un minorato mentale può sventolare questo evento drammatico (cioè un furto collettivo) come un motivo di merito e Prodi è ufficialmente ormai un minorato mentale.
Tuttavia c'è un fatto che mi lascia interdetto da un anno ormai, almeno quanto mi lasciò interdetto l'acquisto di Oliveira l'estate scorsa: è mai possibile che il Centro trattino Destra non abbia idea di cosa fare di questi innegabili ed inarrestabili successi consensuali ?
Argomento meglio: è mai possibile che, aldilà di schemi, gioco delle parti o rituali post-elettorali comprensibili solo agli addetti ai lavori non si approfitti del rinnovato consenso per costruire un progetto nuovo, incontestabile, preciso, con una scala di valori chiari (e magari "de destra") che faccia pensare che la partita sia chiusa ancora prima di iniziare (magari scopiazzando paro paro da Sarcozì, così da non  fare troppi sforzi mentali) ? Un progetto che,  Partito Democratico o no, chiunque sfiderà un Centro trattino Destra siffatto andrà incontro a sconfitta certa ? Con qualsiasi sistema si andrà a votare ? E' mai possibile che si debba lasciare campo libero alla redazione del corriere della Sera ed alla sua illuminante nuova teoria che la politica adesso è "tutta una merda" ? Possibile che i peggiori giornalisti di sempre, Mieli e Scalfari, debbano dettare la linea all'intera classe dirigente di una nazione ? Circoli, clubs, consorzi, associazioni, cazzi e mazzi... questi sono solo un cazzeggio, il presupposto del presupposto per creare qualcosa che cambi radicalmente la storia politica italiana: perfavore fate sto' cazzo di partito unico del centro-destra, con regole chiare ed accesso a tutti, ....quasi tutti. Insomma Berluska fai qualcosa che c'abbia i coglioni esattamente come il tuo Milan !!! Perfavore. Perfavore !!!Please....
Uligano




permalink | inviato da il 29/5/2007 alle 11:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


3 aprile 2007

Vi racconto due barzellette

Sentite queste. Divertentissime.
Aeroflot *  vuole comprare Alitalia.
Bertinotti**  chiede alle banche di comprare la Telecom in nome della sicurezza nazionale.
Uligano

* Compagnia Aerea dell'ex Unione Sovietica col più alto numero di incidenti ed aerei caduti nel mondo (se la giocava con la Lauda Air ora fallita). In molti casi le cause sono ancora sconosciute e/o non rese note.

** Ex comunista ed ex sindacalista, ora socialista post comunista pacifista, sogna una società in cui sempre pacificamente il comunismo venga applicato in una versione rifondata in cui tutti dopo aver votato la stessa cosa  facciano all'unanimità quello che dice lui e la pensino come lui. E' considerato tuttavia molto fashion  e viene sostanzialmente ascoltato per colpa dell'erre moscia. Ora è Presidente della Camera dei Deputati Italiani (no, questa non è una barzelletta).




permalink | inviato da il 3/4/2007 alle 14:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 marzo 2007

Il Corriere della Sera, fascista e di regime

Ora come allora dov'è la differenza ? Il resto è già Storia Contemporanea.

 
1944 "La Massa di Fuoco della difesa germanica batte le unità Alleate sulla costa della Normandia"

2007 " Caso Sicana, Prodi attacco indegno.Il fotografo: il potavoce del Premier ed il Trans ? Ho inventato"

Appunto

Uligano




permalink | inviato da il 21/3/2007 alle 12:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


21 febbraio 2007

Cade il go-go-go-governo: evviva !!!!!

Ed oggi come sempre, anche in questo momento storico per il ripristino della democrazia in Italia, darò a tutti lezioni di fairplay: A CASA BASTARDI !!!!!
Uligano
PS
Per il futuro: non si governa contro i cittadini e...contro i marines !!




permalink | inviato da il 21/2/2007 alle 15:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


6 febbraio 2007

Amare il calcio, rinunciare alla curva

E' una scelta che ho dovuto fare. E' una scelta che molti hanno dovuto fare. Per limiti di età, per responsabilità, per motivi di salute, perchè era da fare e basta. I biglietti, il treno, la ressa, il puzzo, le canne, il sudore, l'adrenalina, i celerini, i cori, il fumo, le spinte, le botte, la partita, il rientro a casa sfatti. Lentamente questo rituale perde di senso, razionalmente il proprio "status" sociale prende il sopravvento, si getta la maschera, la domenica vissuta da spostati non fa più per te.
E' una scelta individuale che nessuna legge o governo può influenzare o modificare. Si preferiscono lo studio alla curva, il lavoro alla curva, la ragazza alla curva, gli amici veri alla curva, la politica alla curva, il cinema alla curva, le vacanze al mare ed in montagna alla curva. Ad un tratto si sceglie di vivere da tifoso "normale" la domenica dell'appassionato e, passando gli anni, c'hai quell'aspetto e quella faccia che i poliziotti agli ingressi non perquisiscono più. Non guardano più. Anzi ti scappa un cenno, un saluto, un pensiero a quei tutori dell'ordine che fin dalle prime luci dell'alba sono lì per garantire il tuo divertimento e, non più "nemici", comprendi finalmente che sono le prime vittime di questo sistema demenziale che ti impedisce di vedere una partita di pallone vicino a qualcuno "colpevole" di tifare per un'altra squadra. Che poi lunedì mattina si sveglia ed è esattamente come te allo specchio, stessa faccia, stessa nazione, stessa lingua.
Ora dopo i fatti ed il dolore di catania cambia tutto e non cambia niente.......io mestamente sorrido.......amaramente. La scelta individuale l'ho fatta tanto tempo fa e non esisteva nessuna legge e nessun governo.
Penso solo: che culo, che ho avuto.
Ed è tutto quello che mi viene in mente.
Uligano




permalink | inviato da il 6/2/2007 alle 9:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     aprile       
 
 




blog letto 1 volte
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom

COSE VARIE

Indice ultime cose
Il mio profilo

RUBRICHE

Diario

VAI A VEDERE

Ideazione
Maestro numero Uno
Osprey-Military history books
Maestro numero Due
BoardGameGeek
D&Ponline
Ottimi libri che pure un uligano riesce a leggere
Plastic Soldier Review
Il sito dell'Anello
ACMilan
Il mio giornale preferito
Genialità e verità
Il secondo giornale preferito
Il terzo giornale preferito
Corriere della Sera
Informazionecorretta
Sorvegliato Speciale
Freedomland


La meson de l'Uligan si trova a


Io sto con i marines !!!









"Speriamo che le prossime elezioni non vinca Bush,
perché sennò staremo altri quattro anni nel terrore"  

Flavia Vento, domenica 12 settembre 2004
Io la amo !!







La meson di villeggiatura de l'uligan
(sun semper chi me dan del rimbambì)

Iscriviti anche tu!

Regola base del Blog: l'Uligano sono io,
i cori dalla curva li canto io,
le cazzate le dico io e.....
 affanculo eventualmente vi ci mando solo io.
Insulto personale = Cut e ciao forever, aria.
Non vi va ? Ciao lo stesso


Blogs del Regno di Gondor, Rohan,
Granburrone e della Contea
Quindi....ognuno a Suo modo,
sono Blogs del Bene


1972
Antikomunista
Camillo
KrilliX
JimMomo
Harry
Il Giulivo
ILoveAmerica
Le Guerre Civili
LucaSofri
Rabbi a Barcellona
Rolli
Sciopenàuer
The Right Nation

CERCA